Stampa

CONGO (BRAZZAVILLE)



Congo (Brazzaville) - Informazioni Generali

 

Superficie: 342.000 Km2
Capitale: Brazzaville 
Altre città principali: Pointe-Noire; Loubomo

Popolazione: 4.620 milioni di abitanti (2015 – Banca Mondiale)
Lingua: Francese (ufficiale), diffuse anche altre lingue quali Lingala, Kikongo, altre lingue Bantu.
Moneta: Franco CFA BEAC, il cui valore è fisso nei confronti dell’Euro (1€ = 655,9570 CFA), il suo andamento è determinato dalle fluttuazioni dell’Euro rispetto alle altre monete.

Congo (Brazzaville) - Principali Indicatori Economici

 

Performance economica 2015
PIL nominale (miliardi USD PPP)
29,4
Crescita PIL
1,7% (vs anno precedente)
Saldo pubblico
-8,7% (del PIL)
Debito estero
37,2% (del PIL)
Crescita PIL pro-capite
-0,8% (vs anno precedente)
Debito pubblico
47,6% (del PIL)
Riserve 
4,6 (del PIL) 
Contesto politico-sociale 
Sviluppo umano
136°(su 188 Paesi)
Disoccupazione
6,5%
Distribuzione della ricchezza
 
46,1% (detenuta dal 10% più ricco della popolazione)
Clima investimenti
Indice Doing Business
177° (su 190 Paesi)
Competitività dell'economia
- (su 138 Paesi)
Corruzione percepita
159° (su 175 Paesi)
Registrare un’impresa
50 giorni
Ottenere una sentenza
560 giorni
Recovery rate
17,9%
Sistema bancario
Concentrazione prime 3 banche
95,6% (del totale attivo)
Interessi sui prestiti
14,8%
Prestiti in sofferenza
2,8% (del totale prestiti)
Fonte: SACE – Aprile 2017

 

(*) Previsioni Banca Mondiale – Aprile 2017

Crescita annuale del PIL (%)
2005 7,8
2010 8,8
2015 2,6
2016 4,6
2017* 4,3
2018* 3,7
2019* 3,7

Congo (Brazzaville) - Prospettive future

 

Negli ultimi tre anni la crescita economica del Congo si è attestata sul 3% annuo e le previsioni degli organismi internazionali, primo fra tutti il Fondo monetario internazionale, prospettano una crescita tra il 2014 e il 2019 del 6% annuo.
Questa crescita dovrebbe essere trainata dai settori non-estrattivi in un contesto di bassa inflazione e lo sviluppo dei campi petroliferi Moho Nord e Lianzi., la spesa pubblica dovrebbe aumentare a un ritmo più lento, raggiungendo il 4,5% all'anno tra il 2015 e il 2017. L'economia resta vulnerabile agli shock esogeni, come la volatilità dei i prezzi del petrolio, il calo della produzione di petrolio, e ritardi di produzione mineraria. Anche rischi interni rimangono e presi in considerazione nella strategia economica del governo.

La forza del sistema economico del Congo-Brazzaville si deve innanzitutto al petrolio e allo sfruttamento di un minerale come il ferro. Le previsioni macroeconomiche buone per il medio periodo non devono però far dimenticare una serie di problematiche che affliggono il Paese: povertà e disoccupazione, prima di tutto. Il governo del Paese deve guardare con molta attenzione alla possibilità di diversificare l’economia, troppo dipendente dal petrolio e dalla volatilità del prezzo del barile.
Il programma nazionale di sviluppo 2012-2016 stabilisce le linee guida per i prossimi anni per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo.

Congo (Brazzaville) - Settori produttivi

 

L’economia congolese ha registrato buoni tassi di crescita negli ultimi anni, spinta principalmente dallo sviluppo del settore degli idrocarburi (le esportazioni di petrolio contano per l’85% dell’export totale e per il 50% del PIL). Il settore oil ed il suo indotto costituiscono il fattore di crescita principale dell’economia congolese.
 
Il paese dispone anche di abbondanti risorse di minerali di ferro. A causa della scarsa diversificazione del sistema produttivo, l’economia resta esposta alla ciclicità dei mercati delle materie prime.
 
Alla luce del permanere dei bassi prezzi del greggio al barile, l’obiettivo del governo del presidente Denis Sassou-Nguesso è portare le capacità produttive industriali a coprire il 17% del PIL entro il 2020 dall’attuale 5%. I settori su cui si intende investire di più sono l’agricoltura, l’agro-industriale, l’industria boschiva, il minerario, le costruzioni, il turismo e l’alberghiero.

Settori di opportunità 

Costruzioni

Ferrovie

Infrastrutture

Oil&Gas

 

Mezzi di trasporto

Meccanica strumentale

Congo (Brazzaville) - Interscambio con l'Italia

 

 
Nel 2016 le esportazioni italiane a Brazzaville sono ammontate a € 134,2 milioni, in netto calo sul valore del 2015 (-29%), mentre le importazioni sono state pari a € 705,2 milioni, anch’esse in discesa sul 2015 (-27,8%).
Il saldo della bilancia commerciale è quindi negativo per € 571 milioni.
 
I principali comparti produttivi del nostro export del 2016 sono stati “Tubi e condotti senza saldatura” per un valore pari a € 19,4 milioni, in calo sul valore del 2015 (-50%), “Turbine e turboalternatori (incluse parti e accessori)” per € 13,5 milioni (+3%) e “Strutture metalliche e parti assemblate di strutture” per € 9,8 milioni (+292%).
 
Le principali voci merceologiche del nostro import sono state “Rame e semilavorati” per un valore pari a € 405 milioni (+71%), “Petrolio greggio” per € 275 milioni (-69%) e “Prodotti della raffinazione del petrolio” per € 6,9 milioni (-66%).
NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV (Principali prodotti esportati dall'Italia) Tabella sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.

Mercati a Confronto

Interscambio Italia - Congo (Repubblica popolare) 2013
Gen - Dic
2012
Gen - Dic
2011
Gen - Dic
Esportazioni € 138.154.672,00 € 124.815.003,00 € 237.482.858,00
Importazioni € 124.914.593,00 € 244.182.275,00 € 391.839.610,00

Congo (Brazzaville) - Informazioni di viaggio

 

Prefissi internazionali: 00242

Fuso orario:
1 ora avanti rispetto all’orario del Meridiano di Greenwich; stesso orario del Meridiano rispetto all’Italia (1 ora in meno con l’ora legale).

Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento della partenza. Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata del Paese in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.
Visto di ingresso: obbligatorio, da richiedere presso le Rappresentanze diplomatico-consolari della Repubblica del Congo in Roma. Unitamente al visto d’ingresso occorre essere in possesso di:
1. Titolo di viaggio andata e ritorno (o circolare)
2. Certificato di alloggio sottoscritto da un eventuale invitante residente in Congo, vidimato presso il Comune congolese dell'invitante e vistato dalle Autorità di Immigrazione congolesi, o, - in alternativa- di una prenotazione alberghiera o di un contratto di lavoro vidimato dal Ministero del lavoro congolese (nell'ipotesi che ci si rechi in Congo per ragioni di lavoro).

Vaccinazioni obbligatorie: il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore ad 1 anno.
Formalità valutarie e doganali: nessuna

Settimana lavorativa
BANCHE: lunedì - venerdì dalle 6.20 alle 13.00 (gli sportelli chiudono alle 11.30).
POSTE: lunedì - venerdì dalle 7.30/8.00 alle 12.00 e dalle 14.30 alle 17.30. Per la vendita di francobolli e telegrammi sono aperti da lunedì a venerdì dalle 8.00 alle 20.00; sabato e nelle feste pubbliche dalle 8.00 alle 12.00.
UFFICI PUBBLICI: dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 19.00.

Carte di credito
Le carte di credito (MasterCard e Diners Club) sono accettate con difficoltà.

Principali festività
1° gennaio: Capodanno;
aprile: Venerdì Santo;
aprile: Pasqua;
22 giugno: Nascita dell’Armata Popolare;
31 luglio: Anniversario della Rivoluzione;
13 e 14 agosto: Anniversario della Rivoluzione del 1963;
15 agosto: Anniversario dell’Indipendenza;
28 Novembre: Nascita della Repubblica;
25 dicembre: Natale.

Congo (Brazzaville) - indirizzi utili




AMBASCIATE E CONSOLATI IN ITALIA
 
Ambasciata Repubblica del Congo in Italia: ambacorome@libero.it
Consolato della Repubblica del Congo a Roma: info@consolatocongo.it
 
AMBASCIATE E CONSOLATI IN CONGO
   
ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane
http://www.ice.it/paesi/africa/repsudafricana/ufficio.htm
L'Ufficio di Johannesburg fornisce servizi di assistenza e informazione per Congo-Brazzaville

CAMERE DI COMMERCIO
 
Chambre de Commerce de Brazzaville: http://www.cciambrazza.com/
Chambre de Commerce de Pointe Noire: http://cciampnr.com/
 
ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA
 
APNI-Associazione per il sostegno delle PMI: http://www.apni-congo.org/
 
MINISTERI E DIPARTIMENTI
 
Presidenza della Repubblica del Congo: www.presidence.cg
Ministero dell'Economia, delle Finanze e del Bilancio pubblico: www.mefb-cg.org
Direzione generale delle Imposte: http://www.dgicongo.org/
 
ISTITUTI, ENTI, AGENZIE NAZIONALI
 
Centre National de la Statistique et des Etudes Economiques: http://www.cnsee.org/
API - Agenzia per la promozione degli investimenti: http://www.apicongo.org/
Normalizzazione / Standard:
Appalti pubblici della Repubblica del Congo:http://www.mefb-cg.org/gr_travaux/appel_offres.html
Centro formalità delle imprese: http://www.mefb-cg.org/investissements/cfe.html
Union Patronale et Interprofessionnelle du Congo : http://www.unicongo.org/
 
ORGANISMI INTERNAZIONALI
 
Banca Mondiale: http://web.worldbank.org
FMI – Fondo Monetario Internazionale: http://www.imf.org/external/country/cog/index.htm
Banque des Etats de l’Afrique Centrale (BEAC) : http://www.beac.int
 
PRINCIPALI ISTITUTI BANCARI
 
BGFIBank Congo: http://www.bgfi.com/
Union Congolaise de Banques SA (UCB) : http://www.mbendi.com/orgs/cbzw.htm
Banca Commerciale Internazionale: http://www.bci.banquepopulaire.com/