Stampa

LIBERIA


Risultati immagini per animated flag liberia

 

Liberia - Informazioni Generali

 

La storia della Liberia è intimamente segnata, sin dalle origini, dalla presenza degli Stati Uniti. Infatti la sua vicenda geopolitica ha origine dalla lotta allo schiavismo condotta da associazioni filantropiche statunitensi, con l'appoggio del loro governo. Nel 1822 una di tali associazioni, l'American Colonization Society, costituì presso capo Mesurado una prima colonia di neri liberati in America. Il gruppo di ex schiavi divenne la classe dirigente del nuovo Stato, risultando però del tutto estranea a un Paese che, pur assai povero, era omogeneamente inserito in un'arcaica struttura agraria a base tribale. Il 26 luglio 1847 i coloni proclamarono l’indipendenza e promulgarono una costituzione con la quale ufficialmente diedero vita alla Repubblica di Liberia. Il modello al quale si ispirarono erano gli Stati Uniti, tanto che la capitale del nuovo Stato venne chiamata Monrovia in onore di James Monroe, quinto Presidente americano e prominente sostenitore dell’opera di colonizzazione del Paese africano.
Successivamente gli Stati Uniti si assicurarono, mediante colossali concessioni di sfruttamento agricolo e minerario, il potere economico e politico. Paese dotato di straordinarie risorse naturali, nel secondo dopoguerra si era avviato un processo di crescita economica che ne aveva fatto uno dei più ricchi del continente. Ma negli anni Ottanta del Novecento una terribile guerra civile intervenne a devastare ciò che si era costruito. Solo nel 2005 la situazione si è normalizzata con l'elezione alla presidenza di Ellen Johnson-Sirleaf, prima donna a rivestire tale carica nel continente africano.
 
Superficie: 111.370 km2
Popolazione: 4.613.823 milioni di abitanti (2016 – Banca Mondiale)
Capitale: Monrovia
Altre città principali: Buchanan, Harper, Greenville
Clima: Il clima è tropicale. Il mese più freddo è luglio, con temperature tra i 22 e 27°C; quello più caldo è marzo con temperature tra i 24° e 32°.
Lingua: La lingua ufficiale è l’inglese, ma sono parlate almeno altre 16 lingue, compresa la lingua franca "Liberian English" e il creolo.
Moneta: L’unità monetaria della Liberia è il Dollaro Liberiano LRD (L$), suddiviso in 100 cents.

Liberia - Principali Indicatori Economici

 

 

2013
2014
2015
RNL, metodo Atlas (milioni US $)
1.607
1.637
1.709
RNL pro capite, metodo Atlas (US $)
370
370
380
RNL, a parità di potere di acquisto (milioni $)
3.069
3.106
3.249
RNL pro capite, a parità di potere di acquisto ($)
710
710
720
Quota del reddito posseduto da più del 20%
..
..
..
PIL (milioni US $)
1.947
2.013
2.053
Crescita del PIL (% annua)
8,7
0,7
0,0
Inflazione, deflatore del PIL (% annuo)
3,2
2,7
2,0
Agricoltura, valore aggiunto (% del PIL)
..
..
..
Industria,valore aggiunto (% del PIL)
..
..
..
Servizi, ecc, valore aggiunto (% del PIL)
..
..
..
Esportazioni di beni e servizi (% del PIL)
48,5
25,0
23,5
Importazioni di beni e servizi (% del PIL)
100,4
94,9
88,9
Investimenti lordi (% del PIL)
19,5
19,5
20,0
Entrate, escluse le sovvenzioni (% del PIL)
0,3
..
..
Tempo necessario per avviare un business (giorni)
4,5
4,5
4,5
Credito interno fornito dal settore finanziario (% del PIL)
37,8
36,0
36,2
Gettito fiscale (% del PIL)
0,3
..
..
Scambi di merci (% del PIL)
87,8
133,5
121,6
Investimenti diretti esteri, raccolta netta (BdP, milioni US $)
700
720
721
Assistenza allo sviluppo e aiuti pubblici ricevuti al netto (milioni US $)
535,08
744,33
..
Fonte: World Bank - Aggiornamento 1/02/2017 
RNL (Reddito Nazionale Lordo) = GNI (Gross National Income)
PIL (Prodotto Interno Lordo) = GDP (Gross Domestic Product)
Metodo Atlas: metodo di conversione utilizzato dalla Banca mondiale per perequare le fluttuazioni dei prezzi e dei tassi di cambio
BdP (Bilancia dei pagamenti) = BoP (Balance of Payments)

Crescita annuale del PIL (%) (blu)
2005 5,3
2010 6,1
2015 0
2016* 2,5
2017* 5,8
2018* 5,3
2019* 5,3

(*) Previsioni

  A basso reddito (rosso)
2005 6,6
2010 6,9
2015 4,8
2016* 4,7
2017* 5,8
2018* 6
2019* 6,1

Liberia - Prospettive future

 

 
Ad ottobre 2017 il popolo liberiano sarà chiamato alle urne per scegliere il successore di Ellen Johnson Sirleaf. Il nuovo Presidente dovrà affrontare diverse sfide cruciali per il futuro del Paese. I banchi di prova da superare per la “nuova” Liberia sono delicati, numerosi, complessi: dal efficienza del sistema sanitario alla continua crisi in cui versa il settore dell’istruzione. E per la prima volta dal 2003, la Liberia non potrà contare sul sostegno dei caschi blu delle Nazioni Unite. Indubbiamente l’ordine, la legalità e la sicurezza interni costituiscono una priorità di ogni governo. Rappresentano infatti la cartina di tornasole della capacità delle autorità nazionali di riuscire effettivamente ad amministrare il territorio e garantire la pace e la tranquillità ai propri cittadini. In vista del definitivo ritiro delle truppe delle Nazioni Unite dal territorio liberiano, si potrà dunque tracciare un primo bilancio del lavoro svolto dalla UNMIL e dei progressi compiuti dalle forze dell’ordine liberiane. Ad oggi, sono ancora molte le incertezze intorno al tema “sicurezza” in Liberia, nonostante le centinaia di milioni di dollari spesi in questo settore. Infatti, rimangono i dubbi sulla effettiva capacità della polizia e dell’esercito locale di svolgere nel migliore dei modi i loro doveri; perplessità dovute soprattutto alla mancanza di disciplina e all’alto livello di corruzione dei funzionari governativi e degli ufficiali pubblici.
Altro aspetto urgente al quale il nuovo governo dovrà porre attenzione riguarda lo sviluppo economico, dato che da questo punto di vista la Liberia continua a subire gli effetti dei lunghi anni di guerre civili, di instabilità politica e, di conseguenza, ha faticato a riprendersi a livello economico, stazionando costantemente alle ultime posizioni nella classifica dei Paesi più poveri del continente (e del mondo). In Liberia il reddito pro-capite si aggira intorno ai 715 dollari americani, l’85% della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà (meno di un dollaro al giorno) e il tasso di disoccupazione è tra i più elevati dell’Africa sub-sahariana. L’economia del paese dipende in larga parte dalla produzione agricola e dalle esportazioni di materie prime come ferro e gomma. Ed è soprattutto sul potenziamento del settore agricolo che si sono e, prevedibilmente, continueranno a concentrarsi nei prossimi anni gli sforzi del governo, dato che le risorse e il clima favoriscono questa attività.
È ancora presto per capire quale futuro attende la Liberia e per capire se effettivamente gli sforzi compiuti dal governo di Ellen Johnson Sirleaf e dalla UNMIL abbiano prodotto gli effetti desiderati e posto le basi per una pace di lungo termine. La speranza è che la stabilità e il processo di riconciliazione nazionale iniziato tredici anni fa, e a cui si è giunti così faticosamente, non siano tanto fragili come vengono dipinti da più parti e non siano spazzati via una volta che le truppe delle Nazioni Unite verranno ritirate da Monrovia, ma che si rafforzino ulteriormente in modo da garantire quello sviluppo di cui la Liberia necessita assolutamente. Il sentiero imboccato è quello giusto, ora la Liberia deve dimostrare di saperlo percorrere anche da sola.

Liberia - Interscambio con l'Italia

 

Le esportazioni italiane in Liberia nel 2016 sono state pari a € 16,9 milioni, in lieve aumento sul 2015 dello 0,2%, mentre le importazioni sono state pari a € 25,8 milioni.
 
Il saldo della bilancia commerciale è negativo per un valore di € 8,9 milioni.
 
I principali comparti produttivi dell’export sono stati “Motori, generatori e trasformatori elettrici” per € 3.089.000 milioni, “Macchine e apparecchi di sollevamento e movimentazione” per un importo di € 3.021.000 e “Oggetti in ferro, in rame e in altri metalli” per € 1,4 milioni.
 
Le principali voci del nostro import sono state “Petrolio greggio” per 22,9 milioni, “Altre colture permanenti (inclusi alberi di Natale)” per € 2,8 milioni (-3,4%) e “Altri apparecchi elettrici ed elettronici per telecomunicazioni” per € 16.244.

NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV (Principali prodotti esportati dall'Italia) Tabella sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.

Mercati a Confronto

Interscambio Italia - Liberia 2013
Gen - Dic
2012
Gen - Dic
2011
Gen - Dic
Esportazioni € 7.419.863,00 € 25.833.880,00 € 36.376.532,00
Importazioni € 6.145.598,00 € 6.517.378,00 € 12.341.304,00

Liberia - Informazioni di viaggio

 

Prefissi internazionali: 00 231 prefisso per il paese.
Fuso orario: stesso orario del Meridiano di Greenwich; 1 ora indietro rispetto all’Italia (2 ore indietro con l’orario legale).
Passaporto: necessario, con validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo nel Paese.
Durante il soggiorno è necessario avere sempre con sé un documento di identità con fotografia che può essere richiesto dalla polizia in ogni momento.
Visto di ingresso
: obbligatorio; da richiedere presso le Autorità diplomatico/consolari della Liberia presenti in Italia. Il visto non può essere ottenuto al momento dell’arrivo nel Paese in aeroporto.

Carte di credito: sono scarsamente accettate e, comunque, ne è sconsigliato l’uso per via di possibili clonazioni. Si consiglia di arrivare nel Paese con sufficiente valuta per coprire le spese.
I Dollari USA sono considerati alla pari della valuta locale: gli Euro non sono accettati e non sono facilmente convertibili..
Vaccinazioni: Obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla.
 
Settimana lavorativa:
BANCHE: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 12.00.
NEGOZI: dal Lunedì al Sabato dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 19.00.
UFFICI PUBBLICI: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 7.00 alle ore 15.00.

Principali festività:
1° gennaio (Nuovo Anno);
11 febbraio (Giorno delle Forze Armate);
12 marzo (Giorno della Decorazione);
15 marzo (compleanno di JJ Roberts – primo presidente liberiano);
Pasqua (data variabile);
14 maggio (Giorno dell’Unificazione Nazionale);
26 luglio (Festa Nazionale, Giorno dell’Indipendenza);
24 agosto (Giorno della Bandiera);
8 novembre (Giorno del Ringraziamento);
12 novembre (giorno della Commemorazione Nazionale);
29 novembre (compleanno del presidente Tubman);
25 e 26 dicembre (Festività Natalizie).

Liberia - indirizzi utili


Ambasciata d’Italia ad Abidjan (Costa d’Avorio) è competente per la Liberia: www.ambabidjan.esteri.it
Delegazione della Commissione Europea in Liberia (Monrovia):
Liberia Chamber of Commerce (LCC): http://www.lcclr.org/
Liberia National Investment Commission: www.investliberia.gov.lr
Central Bank of Liberia: https://cbl.org.lr/
Ministry of Commerce & Industry: http://www.moci.gov.lr/
Ministry of Foreign Affairs: http://www.mofa.gov.lr
Ministry of Justice: http://www.moj.gov.lr/
Executive Mansion: http://www.emansion.gov.lr/