Stampa

CUBA - Cartina



Cuba - Informazioni Generali

 

L’Arcipelago di Cuba è formato da 4,195 isole e isolotti (cayos), che occupano il 50% del totale dell’area Caraibica.
Cuba, la più grande delle isole delle Grandi Antille, è situata tra l’Oceano Atlantico, il Mar delle Antille e il Golfo del Messico, 200 km al largo dell’estremità meridionale della Florida.

Superficie: 110,992 km2
Lunghezza: 1,250 km
Larghezza massima: 210 km
Larghezza minima: 32 km
Popolazione: 11.389.000 milioni abitanti (2015 - Banca Mondiale)
Capitale: L’Avana (San Cristòbal de la Habana)
Altre città principali: Santiago de Cuba, Camagüey, Matanzas, Cienfuegos, Santa Clara
Lingua ufficiale: Spagnolo
Religione: Maggioranza cattolica
Moneta ufficiale: Peso cubano (CUP), diviso in centavos (1 CUP=100 centavos).




Cuba - Principali Indicatori Economici

 

Performance economica 2016
PIL nominale (miliardi USD PPP)
-
Crescita PIL
-
Saldo pubblico
-
Debito estero
22,2% (del PIL)
Crescita PIL pro-capite
-
Debito pubblico
-
Riserve 
12,5 (del PIL)
Contesto politico-sociale
Sviluppo umano
68°(su 188 Paesi)
Disoccupazione
2,9%
Distribuzione della ricchezza
-
Clima investimenti
Indice Doing Business
- 190 (su 190 Paesi)
Competitività dell'economia
- (su 140 Paesi)
Corruzione percepita
60° (su 176 Paesi)
Registrare un’impresa
-
Ottenere una sentenza
-
Recovery rate
-
Sistema bancario
Concentrazione prime 3 banche
100,0% (del totale attivo)
Interessi sui prestiti
-
Prestiti in sofferenza
- (del totale prestiti)
Fonte: SACE maggio 2017

Cuba - Prospettive future

 

Un'accelerazione del PIL è prevista negli anni successivi, a partire dal 2018 fino ad un +3,5% nel 2021.
La pianificazione centralizzata delle decisioni economiche costituisce, secondo qualificati analisti internazionali, il principale ostacolo ad una migliore capacità competitiva dell’economia cubana. I cambiamenti normativi1 degli ultimi anni hanno comunque prodotto risultati positivi come l’aumento di coloro che lavorano nel settore privato, la stabilità del quadro macroeconomico, l’eliminazione di alcune restrizioni per recarsi all’estero, l’introduzione di attività creditizie rivolte alle piccole imprese commerciali ed agricole e la creazione di cooperative.
Le imprese statali continuano ad essere gli attori economici principali benché le recenti riforme introducano forme di gestione quasi-privata e con un maggior livello di decentralizzazione delle decisioni economiche. Le imprese e le cooperative agrarie devono essere in attivo per evitare di pesare sul bilancio dello Stato e le continue perdite possono costituire l’anticamera di chiusure o di passaggi al settore privato.
 
Dal 2008 al settembre 2016 sono state date in usufrutto 1,917 mil ha (pari al 31% della superficie del paese) di terre incolte a cittadini cubani chiamati a coltivarle direttamente.
Le risorse generate dalle imprese statali possono essere utilizzate per creare fondi finalizzati alla realizzazione di nuovi investimenti cape o per la crescita salariale. Sono ricapitalizzate le imprese in grado di rispondere alla domanda emergente dai costituendi mercati all’ingrosso e si incoraggia la creazione di nuove cooperative non agricole.
Il 19 aprile 2018 è stato eletto il nuovo Capo dello Stato Miguel Diaz-Cane. Quanto all’attualizzazione del modello economico e sociale di Cuba, Diaz-Canel ha detto che è necessario "perfezionarne l'applicazione e correggerne gli errori, che spesso irritano la popolazione e seminano insoddisfazione". Per quanto concerne la politica estera, invece, il nuovo leader cubano ha assicurato che resterà "inalterabile”. Cuba è disposta a dialogare con tutti, in condizione di parità, in ogni caso "la Rivoluzione è viva e va avanti", continuando a svilupparsi "senza passi indietro".

Cuba - Settori produttivi

 

La costituzione cubana assegna centralità al sistema socialista ed alla proprietà collettiva dei mezzi di produzione. Negli ultimi anni, dopo gli ultimi congressi del Partito Comunista Cubano nel 2011 e 2016, la proprietà privata è entrata a far parte del sistema economico e giuridico dell’Isola. L'iniziativa privata è quindi presente in alcuni settori economici, per rispondere alla crescente domanda di beni e servizi. Gli ultimi dati statistici evidenziano tra l’altro un significativo aumento della domanda domestica proveniente dagli operatori dei comparti costruzioni ed agricoltura.

Cuba - Interscambio con l'Italia

 
Le esportazioni italiane a Cuba nel 2016 sono ammontate a € 312,3 milioni, in calo sul valore del 2015, (-5,8%), mentre le importazioni sono state pari a € 19,5 milioni, anch’esse in calo annuale (-11,7%).
 
Il saldo della bilancia commerciale è quindi positivo per € 291,8.
 
 
I principali comparti produttivi dell’export sono “Altre macchine per impieghi speciali n.c.a. (incluse parti e accessori)” per un importo pari a € 16 milioni (+20,3%), “Mobili per uso medico, apparecchi medicali, materiale medico-chirurgico e veterinario, apparecchi e strumenti per odontoiatria (incluse parti staccate e accessori)” per un valore di € 15,7 milioni (-4,8%) e “Attrezzature di uso non domestico per la refrigerazione e la ventilazione; condizionatori domestici fissi” per € 14,4 milioni (+65,5%).
I principali comparti produttivi dell’import sono “Bevande alcoliche distillate, rettifiche e miscelate” per un valore di € 5,6 milioni (-3,4%), “Altri prodotti chimici di base organici” per € 4,3 milioni (+13,1%) e “Tabacco” per € 2,7 milioni (+12,5%).


NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV (Principali prodotti esportati dall'Italia) Tabella sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.
 

Mercati a Confronto

Interscambio Italia - Cuba 2013
Gen - Dic
2012
Gen - Dic
2011
Gen - Dic
Esportazioni € 197.513.582,00 € 187.116.859,00 € 244.478.154,00
Importazioni € 64.539.027,00 € 42.830.934,00 € 67.020.083,00

Cuba - Informazioni di viaggio

 

Prefissi internazionali:
0053 per il Paese;
7 L’Avana;
226 Santiago de Cuba

Fuso orario: 5 ore indietro rispetto all’orario del Meridiano di Greenwich; 5 ore indietro rispetto all’Italia (6 ore nel periodo estivo in cui è in vigore l’ora legale nel nostro Paese).

Passaporto: necessario, con una validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo nel Paese e comunque con scadenza posteriore alla data di rientro in Italia. Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presenti in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Visto d’ingresso: necessario: Il tour operator presso cui si acquista il biglietto aereo in genere si occupa del visto d’ingresso; coloro che viaggiano individualmente, possono ottenerlo presso gli uffici consolari cubani in Italia.
Il visto d’ingresso viene concesso per un periodo massimo di trenta giorni, rinnovabile per ulteriori 30 giorni (per una durata complessiva di 60 giorni) dietro pagamento di una tassa statale presso i locali uffici delle autorità di immigrazione.

Patente di guida: Per guidare è sufficiente la patente italiana.

Formalità valutarie: E' obbligatorio dichiarare la quantità di valuta estera che si introduce nell’Isola se questa supera i 5.000 US$. In assenza di tale dichiarazione all’uscita dal Paese, l’eccedente i 5.000 peso convertibile è sottoposto a sequestro.
A causa dell’embargo statunitense nei confronti di Cuba, l’ingresso di dollari in quest’ultimo Paese non è autorizzato dalle autorità americane; pertanto non sono possibili invii di tale valuta da e verso Cuba attraverso il sistema bancario internazionale, né l’uso di carte di credito statunitensi né di traveller’s cheque in dollari USA.

Carte di credito: Non vengono accettati “Travellers’ Cheques”, né Carte di Credito di circuiti statunitensi (American Express, Diners Club) e le carte del circuito MAESTRO. La Carta VISA e la Poste Pay sono generalmente accettate per prelevare contante e per effettuare pagamenti (in tale ultimo caso, il loro uso è limitato ai soli hotel e negozi statali, dove peraltro spesso il POS non risulta funzionante), mentre la Master Card non risulta sempre operativa. Si ricorda altresì che a Cuba l’impiego delle carte di credito accettate è limitato a pochi esercizi (alberghi e ristoranti statali, NON nei ristoranti privati, detti. paladares), nelle principali città del Paese. Tutte le transazioni effettuate con carte di credito subiscono una sovrattassa del 3% circa rispetto al valore complessivo della transazione. Si suggerisce pertanto di viaggiare con denaro contante, possibilmente Euro.

Settimana lavorativa:
UFFICI PUBBLICI: dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 18.00
BANCHE: dal Lunedì al Venerdì dalle 9.00 alle 18.00
NEGOZI: varia da città a città, generalmente dal Lunedì al Sabato dalle 9.00 alle 18.00 e
Domenica dalle 9.00 alle 13.00
 
Festività:
1° gennaio;
1° maggio;
26 e 27 luglio;
10 ottobre;
25 dicembre.

Cuba - indirizzi utili




AMBASCIATE E CONSOLATI IN ITALIA

 
AMBASCIATE E CONSOLATI A CUBA

Ambasciata d'Italia a l’Avana: http://www.amblavana.esteri.it/Ambasciata_Lavana
 
ICE-Agenzia

L'Ufficio ICE di Città del Messico fornisce servizi di prima assistenza e informazioni di base anche per Cuba
 
CAMERE DI COMMERCIO

Camera di commercio Italo-Cubana: http://www.cc-ic.org/
Cámara de Comercio de la República de Cuba: http://www.camaracuba.cu/

MINISTERI

Ministerio de Relaciones Exteriores: http://www.cubaminrex.cu/
Ministerio de Economía y Planificación de Cuba: http://www.cubaindustria.cu/webs/quienes_somos/mep.htm
Ministerio de la Informática y las Comunicaciones (MIC): http://www.mic.gov.cu/sitiomic/servlet/hhome
 
ISTITUTI, ENTI, AGENZIE NAZIONALI

Dogana generale della Repubblica di Cuba: http://www.aduana.co.cu/
Istituto di cooperazione e sviluppo Italia-Cuba: http://www.cubacampania.com/
Inspección Estatal Energética: http://www.energia.inf.cu/iee-mep/default.htm
Ufficio nazionale di normazione e certificazione (NC): http://www.nc.cubaindustria.cu/
Ufficio Nazionale di Statistica: http://www.one.cu/
Il portale dei trasporti della Repubblica di Cuba: http://www.transporte.cu/
 
ORGANISMI INTERNAZIONALI

Delegazione Unione europea a Cuba: http://eeas.europa.eu/cuba/index_en.htm
 
PRINCIPALI ISTITUTI BANCARI

Banco Central de Cuba (BCC): http://www.bc.gov.cu/Espanol/default.asp
Banco Popular de Ahorro (BPA): http://www.bpa.cu/