Stampa

FRANCIA

 

 


Francia - Informazioni Generali

 

Nome ufficiale: Repubblica Francese (République française)
Superficie: 543.965 km2, escluso i territori e dipartimenti d'oltremare
Popolazione: 66,540.000 milioni di abitanti (2015 – Banca Mondiale)
Capitale: Parigi
Altre città principali: Lione; Marsiglia/Aix-en-Provence; Tolosa; Lilla; Bordeaux; Nizza; Nantes; Strasburgo; Grenoble; Tolone
Lingua: La lingua ufficiale è il francese. Localmente sono presenti altre lingue: basco, bretone, alsaziano, provenzale, occitano, catalano e corso.
Clima: Temperato; oceanico ad ovest, continentale ad est, mediterraneo a sud.
Religione: La Francia ha garantito la libertà di religione come diritto costituzionale fin dal 1789 (Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino). Nel 1905 è stata istituita per legge la separazione assoluta tra Stato e Chiesa con l’esclusione della possibilità di riconoscere o sussidiare una qualsiasi religione da parte dello Stato.
Moneta: Euro (dal 1° gennaio 2002).

Francia - Principali Indicatori Economici

 

 

2013
2014
2015
RNL, metodo Atlas (milioni US $)
2.862.969
2.836.787
2.708.478
RNL pro capite, metodo Atlas (US $)
43.400
42.660
40.540
RNL, a parità di potere di acquisto (milioni $)
2.619.333
2.647.940
2.690.705
RNL pro capite, a parità di potere di acquisto ($)
39.700
39.820
40.270
Quota del reddito posseduto da più del 20%
..
..
..
PIL (milioni US $)
2.808.511
2.839.162
2.418.836
Crescita del PIL (% annua)
0,6
0,6
1,3
Inflazione, deflatore del PIL (% annuo)
0,8
0,5
0,6
Agricoltura, valore aggiunto (% del PIL)
1,6
1,7
1,7
Industria, valore aggiunto (% del PIL)
19,8
19,6
19,5
Servizi, ecc., valore aggiunto (% del PIL)
78,5
78,7
78,8
Esportazioni di beni e servizi (% del PIL)
28,6
28,9
30,0
Importazioni di beni e servizi (% del PIL)
30,5
30,9
31,4
Investimenti lordi (% del PIL)
22,3
22,5
22,4
Entrate, escluse le sovvenzioni (% del PIL)
44,9
45,3
..
Tempo necessario per avviare un business (giorni)
6,5
4,5
4
Credito interno fornito dal settore finanziario (% del PIL)
143,9
147,4
148,6
Gettito fiscale (% del PIL)
23,3
23,2
..
Scambi di merci (% del PIL)
45,0
44,3
44,6
Investimenti diretti esteri, raccolta netta (BdP, milioni US $)
31.589
-1.048
34.969
Assistenza allo sviluppo e aiuti pubblici ricevuti al netto (milioni US $)
..
..
..
Fonte: World Bank - Aggiornamento 3/01/2017 
RNL (Reddito Nazionale Lordo) = GNI (Gross National Income)
PIL (Prodotto Interno Lordo) = GDP (Gross Domestic Product)
Metodo Atlas: metodo di conversione utilizzato dalla Banca mondiale per perequare le fluttuazioni dei prezzi e dei tassi di cambio
BdP (Bilancia dei pagamenti) = BoP (Balance of Payments)

(*) Previsioni
Crescita annuale del PIL (%)
2005 1,7
2010 1,9
2015 1,2
2016* 1,2
2017* 1,2
2018* 1,2
2019* 1,4

Francia - Prospettive future

 

La crescita economica rallenta a inizio 2017 in Francia, rispetto all’ultima parte del 2016. Fra gennaio e marzo 2017 il prodotto interno lordo aumenterà dello 0,3%, dopo lo 0,4% del trimestre precedente, secondo la prima stima della Banca di Francia basata sull’indagine mensile relativa alle aziende. La previsione si fonda sulle più recenti analisi della situazione nell’industria, nei servizi e nelle costruzioni, che evidenziano un piccolo rallentamento della produzione nella manifattura.
La produzione ha registrato un lieve calo a gennaio, tranne nei settori aeronautico, farmaceutico e metallurgico. Gli imprenditori si attendono invece un aumento per febbraio. Il mese scorso ha invece registrato un’accelerazione il settore dei servizi.
Per l’intero anno la Banca di Francia prevede una crescita dell’1,3%.
 
Sono previste nella Finanziaria 2017 alcune norme che mirano alla revisione del fisco francese aventi lo scopo di diminuire la pressione fiscale su imprese e famiglie per favorire assunzioni e consumi. Si è deciso un abbassamento dell’imposta sulle società (tra le più alte in Europa) che dal 33,3% dovrebbe scendere al 28% nel 2020; in parallelo, il Credito d’Imposta per la Competitività e l’Impiego (CICE) - incentivo fiscale sui salari medi e bassi - salirà dal 6% al 7%. In favore delle famiglie è stato stanziato un miliardo di euro per abbassare l’imposta sul reddito - che dal 2018 verrà dedotta dallo stipendio a inizio anno – a beneficio di 5 milioni di nuclei fiscali.

Francia - Settori produttivi

 

La Francia ha la superficie territoriale più estesa nell’Europa occidentale, con ampie differenze climatiche e di natura del suolo e dispone di un settore industriale all’avanguardia e di un settore agricolo efficiente.
 
Il settore terziario contribuisce per oltre due terzi del PIL francese, e comprende i segmenti del turismo, trasporti e telecomunicazioni, commercio e finanza. Attualmente, il più importante è il settore turistico, la Francia è uno dei paesi in Europa che ha il maggior numero di strutture ricettive ed è tra le prime mete al mondo per numero di visitatori all’anno. Seguono i trasporti con una rete moderna e sviluppata che svolge un ruolo di supporto importante anche per il commercio e l'industria, secondo settore per importanza dell'economia francese. Nel comparto delle telecomunicazioni, invece, il paese è leader nel mercato con Alcatel, produttore e fornitore di apparecchiature, e Telecom France, gestore telefonico nazionale
L'attività industriale, presente in tutti i settori di punta, si concentra prevalentemente nell'area nord-est del paese (Région Parisienne, la Lyonnaise, le Nord, la Lorraine, la Basse-Seine, l'Alsace, e la région marseillaise) e registra il fatturato più alto nel settore dell'agroalimentare, in particolare carni (bovini, ovini, caprini, suini e volatili da cortile), latte, e prodotti agricoli (barbabietole da zucchero, patate, carciofi, alberi da frutto): la Francia è il primo paese in Europa per la produzione di cereali (quinto a livello mondiale), e al secondo posto nella produzione vitivinicola (seconda solo all'Italia). Buono anche lo sviluppo dell'industria cartaria e delle costruzioni che attingono gran parte della materia prima dalle foreste, che coprono circa il 30% del Paese e garantiscono la produzione di legname di buona qualità. A seguire troviamo l'industria automobilistica (con Renault, Citroën e Peugeot), nella quale la Francia risulta terzo esportatore mondiale e del petrolio (con Total ed Elf). Importante anche la rinomata industria francese della moda e del lusso con la produzione di abbigliamento, cosmesi, profumeria, oreficeria e gioielleria e articoli di lusso.
La maggior parte dell’export è destinato ai paesi della UE, in particolare la Germania. L’Italia, rappresenta il secondo fornitore ufficiale della Francia, mentre risulta quarto cliente
Molto importante la produzione di energia eolica, solare e geotermica molto sviluppate rispetto al resto dei paesi europei; importante anche il ruolo svolto dall'energia nucleare che soddisfa il 30% del fabbisogno energetico francese.

Francia - Interscambio con l'Italia

 

Nel 2016 l’ammontare delle esportazioni italiane in Francia è stato pari a € 43,9 miliardi, con un incremento annuale del 3%. Mentre le importazioni sono ammontate a € 32,5 miliardi, anch’esse in crescita sul 2015 del 1,1%. Il saldo della bilancia commerciale è quindi in attivo per il nostro paese per un valore pari a € 11,3 miliardi.
 
Le principali voci commerciali del nostro export sono state “Autoveicoli” per € 2,6 miliardi, in aumento sul dato del 2015 (+13%), “Medicinali e altri preparati farmaceutici” per un valore pari a € 1,2 miliardi (+ 20%), e “Calzature” pari a € 1,26 miliardi, in lieve calo sul dato del 2015 (-0.7%).
Per quanto riguarda le importazioni del 2016 i principali settori sono stati “Autoveicoli” per un valore pari a € 3,3 miliardi, in aumento sul dato del 2015 del 17,8%, seguiti da “Medicinali e altri preparati farmaceutici” per un importo di € 2 miliardi (+11%) e da “Materie plastiche in forme primarie” per 1,2 miliardi, in diminuzione rispetto al 2015 del 7,6%.

     
NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV Tabella (Principali prodotti esportati dall'Italia) sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.



Caricando dati...


Francia - Informazioni di viaggio

 

Prefissi telefonici
Prefisso internazionale: +33 (0033)
Prefissi nazionali:
  • 01: Parigi e regione dell’Île-de-France;
  • 02: Nantes e regione del Nordovest; Réunion e Mayotte;
  • 03: Lille, Strasburgo, Nancy, Metz e regione del Nordest;
  • 04: Lione, Marsiglia, Tolone, Clermont-Ferrand e regione del Sudest;
  • 05: Bordeaux, Tolosa e regione del Sudovest; DOM-COM dell’Oceano Atlantico.
Fuso orario: Central European Time (CET) – come in Italia.
 
Visto
Non è richiesto per i cittadini appartenenti all’UE (per permanenze superiori ai tre mesi occorre ottenere il "permesso di soggiorno" dalla competente Prefettura francese).
Per lavoro: per i cittadini italiani valgono le norme comunitarie
Patente: italiana
 
Assicurazione auto: è valida l'assicurazione italiana senza necessità della carta verde. Si ricorda a chi guida all'estero un'auto non propria che è consigliabile avere una delega a condurre del proprietario con firma autenticata presso un notaio.
 
Settimana lavorativa
UFFICI PUBBLICI: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 17.00
BANCHE: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.00 alle ore 16.00
POSTE: dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.00; Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00
ATTIVITÀ COMMERCIALI: hanno piena libertà di orario e di giornate lavorative. In genere i negozi fanno orario continuato dalle ore 9.00 alle ore 19.00
 
Carte di Credito : Tutte le principali
 
Principali festività 2015
 
1° gennaio (Capodanno);
Pasqua (5 aprile);
1° maggio (Festa dei Lavoratori);
8 maggio (Giorno della Vittoria – fine della Seconda guerra mondiale);
14 maggio Ascensione
Lunedì di pentecoste (25 maggio);
14 luglio (Bastille Day - Festa Nazionale);
15 agosto (Assunzione);
1° novembre (Ognissanti);
11 novembre (Armistizio – fine della Prima guerra mondiale);
25 dicembre (Natale).

Francia - Principali indirizzi utili




AMBASCIATE E CONSOLATI IN ITALIA
 
Ambasciata di Francia
Piazza Farnese, 67 - 00186 Roma
Tel. +39 06 686011; Fax +39 06 68601460
 
Consolato di Francia a Roma
Via Giulia, 251 - 00186 Roma
Tel : +39 06 68 60 15 00 - Fax +39 06 68 60 12 54/60
 
Consolato Generale di Francia a Milano
Via della Moscova, 12 - 20121 MILANO
Tel.+39 02 65 59 141;
Fax segreteria +39 02 65 59 14 44; Fax cancelleria: +39 02 65 59 14 38
 
Consolato Generale di Francia a Torino e Genova
Via Roma, 366 - 10121 TORINO
Tel.+39 011 57 32 311; Fax +39 011 53 87 62
 
Consolato onorario di Francia a Firenze
Palazzo Lenzi – Piazza Ognissanti 2 – 50123 Firenze
Tel. +39 055 23 02 556 ; Fax: +39 055 23 02 551
 
AMBASCIATE E CONSOLATI IN FRANCIA
 
Ambasciata d'Italia a Parigi
51, Rue de Varenne
75343 Paris Cedex 07
Tel. +33 1 49540300; Fax +33 1 49540410
 
Consolato d'Italia a Tolosa
19 bis Rue Riquet - 31000 Tolosa
Tel. +33 5.34.66.89.90;
 
Consolato Generale d'Italia a Lione
5, Rue Commandant Faurax
69452 Lyon Cedex 06
Tel: +33 4 78930017; Fax: +33 4 78943343
 
Consolato Generale d'Italia a Marsiglia
56, Rue d'Alger
13005 Marseille Cedex 05
Tel.+33 4 91184918; Fax +33 4 91184919
 
Consolato Generale d'Italia a Metz
n.7,Boulevard Georges Clemenceau - 57000 METZ
Tel. + 33 3 87 38 58 70 - Fax +33 3 87 50 49 51
 
Consolato Generale d'Italia a Nizza
72 Bd. Gambetta - 06048 Nice Cedex
Tel. +33 4 92 14 40 90; Fax +33 4 93 88 11 08
Posta Certificata: con.nizza@cert.esteri.it
 
Consolato Generale d'Italia a Parigi
5, Boulevard Emile Augier 75116 Paris
Tel. 01 44304700; Fax: 01 45258750 (dalla Francia)
Tel +33 1 44304700; (+33 1 45258750) (dall'estero)
Call Center 0899376231 (a pagamento)
 
ICE-Agenzia
 
Institut italien pour le commerce exterieur
44, Rue Paul Valery - 75116 Paris
Tel: +33 01 53757000; Fax: +33 01 45634034
 
CAMERE DI COMMERCIO
 
Camera di Commercio Italiana per la Francia
51, rue de Varenne - 75007 Paris
Tel. +33 1 70 39 26 86 Fax +33 1 79 72 73 49
 
Chambre de Commerce Italienne
Nice Sophia Antipolis Côte d'Azur
11, Avenue Baquis - 06000 Nice France
Tel. +33 (0)4 97 03 03 70; Fax +33 (0)4 97 03 87 88
 
Chambre de Commerce Italienne de Lyon
8, rue Joseph Serlin 69282 Lyon cedex 01 (FR)
Tel. +33-(0)4.72.00.32.40 Fax +33-(0)478.39.52.14
 
Chambre Française de Commerce et Industrie en Italie - CFCII
via Leone XIII, 10 - 20145 Milano
Tel. +39 02 725371; Fax: +39 02 865593
 
MINISTERI
 
Ministero della Cultura e della Comunicazione: http://www.culturecommunication.gouv.fr/
Ministero dell'Economia e Finanze : http://www.economie.gouv.fr/
Ministero degli Affari Esteri: http://www.diplomatie.gouv.fr/fr/
 
ISTITUTI, ENTI, AGENZIE NAZIONALI
 
Business France (agenzia per l’internazionalizzazione): http://sayouitofrance-innovation.com/
Standardizzazione: http://www.afnor.fr
Sito Ufficiale del Turismo: http://www.entreprises.gouv.fr/tourisme
Istituto Nazionale di Statistica: http://www.insee.fr/fr/default.asp
Gazzetta Ufficiale della Francia: http://www.journal-officiel.gouv.fr/
UNIMEV, Union Française des Métiers de l’Evénement: http://www.unimev.fr/
UBIFRANCE (Agenzia sviluppo internazionale imprese): http://www.ubifrance.com/
 
ORGANISMI INTERNAZIONALI
 
Rappresentanza Commissione Europea in Francia: http://ec.europa.eu/france/index_fr.htm
 
PRINCIPALI ISTITUTI BANCARI
 
Société Générale: https://www.societegenerale.fr/
BPCE (Banque populaire Caisses d'épargne): http://www.bpce.fr/
CIC-Crédit Industriel et Commercial: https://www.cic.fr/fr/index.html
LCL Crédit Lyonnais: http://www.lcl.com/fr/