Stampa

LUSSEMBURGO - Cartina

 

 

 

Lussemburgo - Informazioni Generali

 

Superficie: 2.586 km² (grande più o meno quanto la provincia di Piacenza)
Popolazione: 569.600 abitanti (2015 – Banca Mondiale)
Capitale: Lussemburgo  
Altre città principali: Esch-sur-Alzett, Differdange, Dudelange
Lingua: Lussemburghese (lingua germanica con molte influenze dal francese), Francese e Tedesco
Moneta: Euro dal 1° gennaio 2002.

Lussemburgo - Principali Indicatori Economici

 

 

2013
2014
2015
RNL, metodo Atlas (milioni US $)
39.941
42.256
43.868
RNL pro capite, metodo Atlas (US $)
73.510
75.960
77.000
RNL, a parità di potere di acquisto (milioni $)
34.114
36.950
41.058
RNL pro capite, a parità di potere di acquisto ($)
62.780
66.420
72.080
Quota del reddito posseduto da più del 20%
..
..
..
PIL (milioni US $)
61.795
64.874
57.794
Crescita del PIL (% annua)
4,3
4,1
4,8
Inflazione, deflatore del PIL (% annuo)
2,4
1,0
1,6
Agricoltura, valore aggiunto (% del PIL)
0,3
0,3
0,2
Industria,valore aggiunto (% del PIL)
11,7
11,9
11,3
Servizi, ecc, valore aggiunto (% del PIL)
88,0
87,8
88,5
Esportazioni di beni e servizi (% del PIL)
195,6
203,3
213,8
Importazioni di beni e servizi (% del PIL)
161,9
170,9
177,6
Investimenti lordi (% del PIL)
18,3
19,3
17,8
Entrate, escluse le sovvenzioni (% del PIL)
..
..
..
Tempo necessario per avviare un business (giorni)
16,5
16,5
16,5
Credito interno fornito dal settore finanziario (% del PIL)
188,1
194,5
191,2
Gettito fiscale (% del PIL)
..
..
..
Scambi di merci (% del PIL)
73,4
70,8
70,5
Investimenti diretti esteri, raccolta netta (BdP, milioni US $)
15.371
12.073
24.596
Assistenza allo sviluppo e aiuti pubblici ricevuti al netto (milioni US $)
..
..
..
Fonte: World Bank - Aggiornamento 1/02/2017 
RNL (Reddito Nazionale Lordo) = GNI (Gross National Income)
PIL (Prodotto Interno Lordo) = GDP (Gross Domestic Product)
Metodo Atlas: metodo di conversione utilizzato dalla Banca mondiale per perequare le fluttuazioni dei prezzi e dei tassi di cambio
BdP (Bilancia dei pagamenti) = BoP (Balance of Payments)

 

(*) Previsioni

Crescita annuale del PIL (%)
2005 10,7
2010 -3,8
2015 2,7
2016* 2
2017* 3,1
2018* 3,5
2019* 3,4

Lussemburgo - Prospettive future

 

La crescita del PIL è prevista attestarsi al 3,8% nel 2017. Più ottimiste le nuove stime di crescita del PIL indicate dal Governo lussemburghese nel suo Programma di Stabilità e crescita, che dopo il 4,2% del 2016, prevedono il 4,4% nel 2017 e 5,2% nel 2018. L’indice dei prezzi al consumo si prevede all’1,4% nel 2017. Il tasso di disoccupazione strutturale si prevede al 5,9% al 2017.

Lussemburgo - Settori produttivi

 

Il Lussemburgo è situato nel punto di congiunzione tra l’Europa del Nord, il Mediterraneo e l’Europa Centrale; la stabilità economico–sociale e la posizione geografica hanno attirato gli investimenti stranieri e favorito la nascita di numerosi impianti di produzione esteri nel territorio. L’economia del Paese presenta un’inusuale distribuzione settoriale del PIL dovuta alla ridotta estensione territoriale e all’elevato grado di specializzazione economica.
Il settore finanziario si presenta solido e diversificato. Importanti sono le attività di private banking e la gestione dei fondi di investimento.
Negli ultimi anni è divenuta più pressante l’esigenza di una diversificazione dell’economia;  il paese ha concentrato gli sforzi per attirare attività ad alto valore aggiunto e per sviluppare le capacità e le qualifiche della forza-lavoro: un esempio è l’industria satellitare SES Global. Un settore in forte crescita è l’e-commerce: Amazon, Apple, Microsoft e Skype vendono prodotti virtuali e non in Unione Europea dal Lussemburgo.

Lussemburgo - Interscambio con l'Italia

 

L'Italia è stabilmente inserita nei rapporti economici con il Lussemburgo rappresentando, il 5° Paese cliente, il 6° Paese fornitore.
Secondo i dati ISTAT, nel 2016 l'interscambio complessivo di beni è stato pari a 1,33 miliardi di Euro (-8,4% rispetto al 2015), con esportazioni per 470,8 milioni di Euro e importazioni per 860,6 milioni di euro (-7,4%) e un decremento delle nostre esportazioni pari a -10,1%.
La bilancia commerciale tradizionalmente favorevole al Lussemburgo, ha registrato tuttavia una lieve diminuzione del surplus (da 406 milioni di euro nel 2015 a 390 milioni nel 2016) e quindi un miglioramento del disavanzo commerciale per l’Italia del 3,9%.
Sul piano commerciale, l’Italia è al 6° posto come fornitore del Lussemburgo, dopo Belgio, Germania, Francia, USA e Paesi Bassi, con una quota di mercato del 2,4%. Inoltre, è al 5° posto fra i Paesi clienti, dopo Germania, Francia, Belgio e Paesi Bassi con una quota pari al 4,1%. 
I principali comparti merceologici per il nostro export comprendono “Materie plastiche in forme primarie” per un valore pari a € 23,7 milioni, in calo sul valore del 2015 (-8%), “Derivati del latte (panna, burro, yogurt ecc.)” per € 21 milioni (-38%) e “Autoveicoli” per € 18,8 milioni (+50%).
Tra i principali comparti del nostro import, si confermano “Altri apparecchi elettrici ed elettronici per telecomunicazioni” per un importo pari a € 130 milioni, in diminuzione sul valore 2015 (-17%), “Ferro, ghisa, acciaio e ferroleghe” per € 71 milioni (-46%) e “Computer e unità periferiche” per € 67,9 milioni (+ 4,5%)

 

NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV (Principali prodotti esportati dall'Italia) Tabella sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.

Mercati a Confronto

Interscambio Italia - Lussemburgo 2013
Gen - Dic
2012
Gen - Dic
2011
Gen - Dic
Esportazioni € 348.247.244,00 € 370.532.993,00 € 554.501.546,00
Importazioni € 912.431.718,00 € 878.534.294,00 € 944.211.021,00

Lussemburgo - Informazioni di viaggio

 

Prefissi internazionali: 00352 per il Paese.
Fuso orario: 1 ora avanti rispetto all’orario del Meridiano di Greenwich; stesso orario del Meridiano rispetto all’Italia.
Visto: è necessario per gli extracomunitari.

Settimana lavorativa:
BANCHE: alcune aprono dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 16.00, altre dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e dalle 14.00 alle 16.30.
ATTIVITÀ COMMERCIALI: dal lunedì al sabato dalle ore 9.00 alle ore 18.00.
UFFICI POSTALI: dal lunedì al sabato dalle ore 7.00 alle ore 19.00.
UFFICI PUBBLICI: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 11.30 e dalle ore 13.10 alle ore 16.30.
 
Carte di credito: VISA, American Express, Diners, Master Card.
 
Principali festività:
1° gennaio (Primo dell’Anno);
lunedì di Pasqua;
1° Maggio (Festa dei lavoratori);
Ascensione;
Lunedì di Pentecoste;
23 giugno (Festa Nazionale);
15 agosto (Assunzione);
1° Novembre (Ognissanti);
25 dicembre (Natale);
26 dicembre (Santo Stefano).

Lussemburgo - Principali indirizzi utili

 

Ambasciata d’Italia in Lussemburgo: www.amblussemburgo.esteri.it/
Camera di commercio Italo Lussemburghese: www.ccilux.eu/
Corte di giustizia dell’Unione Europea: http://curia.europa.eu/jcms/jcms/j_6/it/
Ambasciata del Lussemburgo in Italia: http://rome.mae.lu/it