Stampa

MALTA - Cartina

Risultati immagini per animated flag malta

 

 

 

Malta - Informazioni Generali

 

La Repubblica di Malta è uno stato europeo, nonché il nome della sua isola principale.
La Repubblica di Malta è un arcipelago che comprende, oltre all'isola di Malta, le isole di Gozo, Comino, Cominotto e Filfola. Il suo territorio si estende nel Mediterraneo, precisamente nel Canale di Malta, tra la Sicilia e la Libia.

Superficie: il territorio si estende per 316 Km2.
Popolazione: 431.874 abitanti (2015 – Banca Mondiale)
Capitale: La Valletta
Altre principali città: Birkirkara; Mosta; Qormi; Zabbar; Sliema

Lingua: le lingue ufficiali sono il maltese, che è la lingua nazionale, e l’inglese. Fino al 1934 la lingua italiana era tra le lingue ufficiali del Paese.

Religione: Cristiano Cattolica (98,6%), altre (1,4%).

Moneta: Euro, dal 1° gennaio 2008.

Malta - Principali Indicatori Economici

 

 

2013
2014
2015
RNL, metodo Atlas (milioni US $)
9.534
10.099
10.322
RNL pro capite, metodo Atlas (US $)
22.520
23.630
23.930
RNL, a parità di potere di acquisto (milioni $)
12.499
13.419
14.323
RNL pro capite, a parità di potere di acquisto ($)
29.520
31.400
33.170
Quota del reddito posseduto da più del 20%
..
..
..
PIL (milioni US $)
10.185
10.738
9.746
Crescita del PIL (% annua)
4,5
3,5
6,2
Inflazione, deflatore del PIL (% annuo)
1,9
2,0
2,3
Agricoltura, valore aggiunto (% del PIL)
1,4
1,3
1,4
Industria, valore aggiunto (% del PIL)
16,8
16,0
15,8
Servizi, ecc., valore aggiunto (% del PIL)
81,8
82,7
82,8
Esportazioni di beni e servizi (% del PIL)
155,2
147,3
140,6
Importazioni di beni e servizi (% del PIL)
148,2
139,4
137,7
Investimenti lordi (% del PIL)
18,3
18,4
24,9
Entrate, escluse le sovvenzioni (% del PIL)
39,0
40,9
..
Tempo necessario per avviare un business (giorni)
38,5
33,5
28
Credito interno fornito dal settore finanziario (% del PIL)
143,4
143,3
143,4
Gettito fiscale (% del PIL)
26,6
28,0
..
Scambi di merci (% del PIL)
96,0
90,8
85,6
Investimenti diretti esteri, raccolta netta (BdP, milioni US $)
565
-307
2.519
Assistenza allo sviluppo e aiuti pubblici ricevuti al netto (milioni US $)
..
..
..
Fonte: World Bank - Aggiornamento 1/02/2017
RNL (Reddito Nazionale Lordo) = GNI (Gross National Income)
PIL (Prodotto Interno Lordo) = GDP (Gross Domestic Product)
Metodo Atlas: metodo di conversione utilizzato dalla Banca mondiale per perequare le fluttuazioni dei prezzi e dei tassi di cambio
BdP (Bilancia dei pagamenti) = BoP (Balance of Payments)

(*) Previsioni

Crescita annuale del PIL (%)
2005 3,8
2010 3,5
2015 6,4
2016* 3,5
2017* 2,9
2018* 2,5
2019* 2,5

Malta - Prospettive future

 

Anche se nel 2017 il PIL dovrebbe subire un leggero calo attestandosi al 3,2%, Malta, in Europa, rimane uno dei pochi Paesi che ha registrato una crescita reale positiva e un calo della disoccupazione, mentre vanta delle finanze pubbliche stabili. Il quadro normativo si fonda su diversi fattori chiave che comprendono una solida supervisione prudenziale, la tutela del consumatore, la sorveglianza del mercato e la prevenzione a meccanismi di riciclaggio del denaro.
Malta rappresenta oggi una piattaforma sofisticata e sicura per far business sia in Europa che a livello mondiale. La stabilità economica e finanziaria genera la fiducia che porta al successo. Da quando è diventato un membro dell’Ue nel 2004, Malta ha conseguito una crescita accelerata nel settore dei servizi finanziari. L’arcipelago, inoltre, gode di ottime relazioni al di fuori dell’Ue, in particolare con le altre nazioni del Mediterraneo in Nord Africa e in Medio Oriente, che lo rende una base attraente per le società europee, americane, asiatiche volte a entrare nei mercati del Sud. Malta, poi, ha siglato circa 70 accordi di doppia tassazione, che coprono la maggior parte dei mercati in forte crescita nel mondo, facilitando il business internazionale.
L’attrattività di Malta è dovuta anche al suo costo competitivo: le società internazionali possono usufruire di un buon rapporto qualità/prezzo a riguardo delle skill e dell’expertise presenti nella piazza maltese. Malta ha costituito un quadro normativo completo per la registrazione e la commercializzazione di tutti i tipi di fondi e veicoli d’investimento, in linea con i requisiti Ue. Un key benefit è che le questioni normative e statutarie possono essere discusse con il regulator, il quale è facilmente accessibile.

Malta - Settori produttivi

 

Attualmente, il settore dei servizi resta il principale motore dell'economia maltese.
Il contributo dell’agricoltura alla crescita interna è molto ridotto, a causa della scarsità d’acqua e dell’aridità del suolo, che permettono una coltivazione estremamente limitata di prodotti ortofrutticoli e una produzione di carne e latte insufficiente a soddisfare il fabbisogno nazionale. I suoi settori di punta sono legati alle attività navali (cantieristica), al turismo e all'industria del tessile e dell'abbigliamento.
Come nella maggior parte delle economie sviluppate, il comparto manifatturiero (che contribuisce alla formazione del PIL per il 17%) comincia ad assumere minor importanza rispetto al terziario. Alcune aree del settore manifatturiero hanno subito negli ultimi anni dei grandi cambiamenti, soprattutto l'industria tessile, dell'abbigliamento e delle calzature che hanno beneficiato di maggiori investimenti. La maggior parte di queste industrie sono, infatti, di proprietà straniera.
Le industrie ad alta intensità di manodopera (lavorazione dei prodotti agro-alimentari e arredamento) sono particolarmente esposte alla competitività estera, considerando anche la rimozione delle barriere doganali e dei dazi.
All'interno del comparto, l'industria del turismo è leader, nonostante nell'ultimo triennio abbia subito una forte contrazione.
Anche il boom dei prezzi degli immobili ha incrementato le prospettive di crescita dell'industria edile, il cui contributo al PIL è pari al 5% del totale.

Malta - Interscambio con l'Italia

 

L’Italia continua ad essere di gran lunga il principale partner del paese.
Le esportazioni italiane verso Malta nel 2016 sono state pari a € 1,56 miliardi, in lieve calo sul valore del 2015 (-1,8%), mentre le importazioni sono ammontate a € 350,5 milioni, in aumento sul valore del 2015 (+21%).
Il saldo della bilancia commerciale è quindi positivo per € 1,2 miliardi.
 
Le principali voci merceologiche del nostro export sono state “Prodotti della raffinazione del petrolio” per un importo pari a € 267,8 milioni, in calo sul valore del 2015 (-13,8%), “Imbarcazioni da diporto e sportive” per € 191,9 milioni (+32,6%) e “Componenti elettronici” per € 133 milioni (-11,9%).
 
Le principali voci merceologiche del nostro import sono state “Prodotti della raffinazione del petrolio” per un importo pari a € 85,2 milioni (+85%), “Altri apparecchi elettrici ed elettronici per telecomunicazioni” per € 50,9 milioni (+24%) e “Tessuti a maglia” per 21 milioni (+10%).

NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV (Principali prodotti esportati dall'Italia) Tabella sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.



Caricando dati...


Malta - Principali indirizzi utili


Ambasciata d’Italia a Malta: http://www.amblavalletta.esteri.it/
Agenzia maltese delle Entrate: https://ird.gov.mt/
Camera di Commercio Italo-Maltese: http://www.italiamalta.net/
Malta Environment and Planning Authority: http://www.mepa.org.mt
Malta Enterprise: http://maltaenterprise.com/
Department Industrial Employment Relations:
Inland Revenue Department: www.ird.gov.mt
Employment and Training Corporation (ETC): www.etc.gov.mt
Malta Freeport: www.maltafreeport.com.mt
Portale del Governo: https://www.gov.mt/
Malta Chamber of Commerce: http://www.maltachamber.org.mt/