Stampa

MAURITANIA


Risultati immagini per bandiera mauritania

 



 

Mauritania - Informazioni Generali

 

La Mauritania è uno Stato dell'Africa Occidentale situato tra il Sahara a nord e il Senegal a sud. È bagnata dall'Oceano Atlantico. Non va confusa con l'antica nazione di Mauretania. La Mauritania e il Madagascar sono le uniche nazioni ad utilizzare una moneta non decimale. La Mauritania è attraversata al proprio interno dal confine tra mondo arabo e Africa nera.
E' una delle poche nazioni arabe che hanno riconosciuto Israele.

Superficie: 1.030.700 Km2
Capitale: Nouakchott
Altre città principali: Nouadhibou; Kiffa; Rosso; Kaédi; Zouérate

Popolazione: 4.068.000 abitanti (2015 – Banca Mondiale)
Lingua: Arabo (Lingua Ufficiale), Francese, Pular, Soninké e Wolof.
Religione: Musulmani sunniti (99,5%); Cattolici (0,2%)
Moneta: L’unità monetaria è il Ouguiya UM (MRO), divisibile in 5 khoums.

Mauritania - Principali Indicatori Economici

 

 

2013
2014
2015
RNL, metodo Atlas (milioni US $)
5.516
5.446
..
RNL pro capite, metodo Atlas (US $)
1.420
1.370
..
RNL, a parità di potere di acquisto (milioni $)
14.037
14.727
..
RNL pro capite, a parità di potere di acquisto ($)
3.620
3.710
..
Quota del reddito posseduto da più del 20%
..
8
..
PIL (milioni US $)
5.646
5.442
..
Crescita del PIL (% annua)
6,1
4,2
..
Inflazione, deflatore del PIL (% annuo)
3,0
-7,1
..
Agricoltura, valore aggiunto (% del PIL)
19,7
20,8
..
Industria,valore aggiunto (% del PIL)
45,2
39,2
..
Servizi, ecc, valore aggiunto (% del PIL)
35,1
40,0
..
Esportazioni di beni e servizi (% del PIL)
49,8
37,7
..
Importazioni di beni e servizi (% del PIL)
72,0
66,0
..
Investimenti lordi (% del PIL)
56,0
56,8
..
Entrate, escluse le sovvenzioni (% del PIL)
..
..
..
Tempo necessario per avviare un business (giorni)
19
8
8
Credito interno fornito dal settore finanziario (% del PIL)
..
..
..
Gettito fiscale (% del PIL)
..
..
..
Scambi di merci (% del PIL)
100,9
84,2
..
Investimenti diretti esteri, raccolta netta (BdP, milioni US $)
1.126
503
502
Assistenza allo sviluppo e aiuti pubblici ricevuti al netto (milioni US $)
293,44
257,14
..
Fonte: World Bank - Aggiornamento 1/02/2017 

RNL (Reddito Nazionale Lordo) = GNI (Gross National Income)
PIL (Prodotto Interno Lordo) = GDP (Gross Domestic Product)
Metodo Atlas: metodo di conversione utilizzato dalla Banca mondiale per perequare le fluttuazioni dei prezzi e dei tassi di cambio
BdP (Bilancia dei pagamenti) = BoP (Balance of Payments)

(*) Previsioni
Crescita annuale del PIL (%)
2005 9
2010 4,8
2015 3
2016* 4
2017* 4,2
2018* 3,8
2019* 3,8

Mauritania - Prospettive future

 

In Mauritania è stata registrata una crescita del 2% nel 2015 mentre per il 2016 è prevista una crescita del 3,2%.
La crescita nel 2015 è stata raggiunta in un contesto economico difficile, dominato dal calo dei prezzi delle materie prime sui mercati internazionali. Tra questi quello del ferro, le cui esportazioni contribuiscono per più di un terzo al budget nazionale. La crescita nel 2016 sarà sostenuta dal rilancio del settore commerciale navale, dei lavori pubblici e dal progetto di estrazione di ferro Guelb II, che aumenterà la produzione della società mineraria nazionale a 16 milioni di tonnellate l’anno, rispetto alle 13 tonnellate prodotte nel 2015.
Circa il 70% delle esportazioni e il 30% delle entrate di bilancio del Paese dipendono dal settore estrattivo. La diversificazione è una necessità contro l'incubo delineato dal Fondo monetario internazionale che prevede una crescita di tre punti in meno nel 2018-2019 in caso di esaurimento dei contributi minerari al bilancio dello Stato.
Il Fondo ha concluso che il governo deve "deviare dai progetti minerari". Questi includono gli sforzi per rilanciare la pesca, che ha contribuito al 2,3% del PIL nel 2014 contro il 1,8% nel 2013 e arginare il declino della produzione (- 4,6% nel 2014).
Se la Mauritania vuole arginare la disoccupazione ha bisogno di creare 200.000 posti di lavoro tra il 2014 e il 2020.
Il primo Obiettivo di Sviluppo del Millenium, (MDG) che era di ridurre il tasso di povertà al 28% per la fine del 2015, non è stato raggiunto. Nonostante il tasso di disoccupazione relativamente basso (12,8% nel 2014) il mercato del lavoro rimane molto precario e informale, con un tasso vulnerabile di occupazione del 54,62%.
Da segnalare tra le principali sfide di sviluppo del paese sono: la gestione dell’urbanizzazione, in quanto la forte crescita della popolazione nelle città ha portato la quota di popolazione che vive in città al 48,3%; la persistenza di distretti con condizioni abitative precarie; il miglioramento della gestione delle campagne; una migliore applicazione della tassazione; e infine la diminuzione della vulnerabilità ai cambiamenti climatici. In questo contesto, un processo di urbanizzazione ben strutturato e chiaramente finalizzato è essenziale per lo sviluppo locale.

Mauritania - Settori produttivi

 

L’economia della Mauritania si è evoluta notevolmente dal 1960, anno dell’indipendenza, ma rimane ancora estremamente sensibile ai fattori esterni. Le esportazioni sono legate a due soli prodotti: minerali e pesca, che ne rappresentano la quasi totalità, rendendo l`economia del paese fortemente dipendente dalle mutevoli condizioni dei mercati internazionali. La poca industria esistente si concentra intorno alle città di Nouakchott e Nouadhibou.
L’agricoltura, soggetta all’andamento altamente irregolare e scarso delle precipitazioni, contribuisce per il 23,1% alla formazione del PIL, e fornisce solo una parte del fabbisogno alimentare interno.
Le attività terziarie sono cresciute negli ultimi anni, con una forte espansione del settore commerciale che ha più che compensato la contrazione del comparto dei servizi pubblici.
La componente del settore terziario del PIL ha continuato a crescere raggiungendo il 44,8%, il suo livello massimo sinora raggiunto.

I programmi economici intrapresi dal governo mauritano hanno avuto significativi risultati in termini di recupero e consolidamento degli equilibri macroeconomici. In questo contesto, è stata decisa l'abolizione dei monopoli, la liberalizzazione del commercio e il ritiro dello Stato dai settori produttivi.  
Al fine di migliorare il clima imprenditoriale e creare condizioni favorevoli per lo sviluppo del settore privato, il governo della Mauritania con i partner stranieri, tra cui l'Unione Europea e la Banca Mondiale, ha implementato una serie di riforme istituzionali. Queste misure includono il dialogo stato-settore privato, l'adozione di un nuovo Codice dei contratti pubblici, la creazione di una Direzione generale specifica responsabile per la promozione del settore privato, la promulgazione di un nuovo codice per gli investimenti e la creazione di una zona franca in Nouadhibou.

Mauritania - Interscambio con l'Italia

 

Le esportazioni italiane in Mauritania nel 2016 sono state pari a € 31,3 milioni, in crescita annuale del 19%, mentre le importazioni sono ammontate a € 42,5 milioni (-6-6%).
Il saldo della bilancia commerciale è quindi negativo per € 11,2 milioni.
 
I principali comparti produttivi del nostro export nel 2016 sono stati “Macchine per l'industria alimentare, delle bevande e del tabacco (incluse parti e accessori)” per un valore pari a € 11,5 milioni, “Motori, generatori e trasformatori elettrici” per € 3,5 milioni e “Macchine automatiche per la dosatura, la confezione e per l'imballaggio (incluse parti e accessori)” per €1,1 milioni (-15%).
Le principali voci merceologiche del nostro import sono state “Petrolio greggio” per un valore di € 42,5 milioni, in calo sul 2015 del 6,3%, “Minerali metalliferi ferrosi” per € 38,5 milioni (-40,6%) e “Pesce, crostacei e molluschi lavorati e conservati mediante surgelamento, salatura ecc.” per € 23,1 milioni (-18,9%). 

 
NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV (Principali prodotti esportati dall'Italia) Tabella sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.

Mercati a Confronto

Interscambio Italia - Mauritania 2013
Gen - Dic
2012
Gen - Dic
2011
Gen - Dic
Esportazioni € 20.836.829,00 € 51.858.239,00 € 36.200.939,00
Importazioni € 176.067.446,00 € 160.009.608,00 € 296.183.660,00

Mauritania - Informazioni di viaggio

 

Prefissi internazionali:
00 222 prefisso per il Paese;

2 per Nouakchott;
45 per Nouadhibou.

Fuso orario: Stesso orario del Meridiano di Greenwich. Rispetto all’orario italiano la Mauritania è indietro di 1 ora; con la nostra ora legale, la differenza è di 2 ore.

Passaporto: necessario. Per le eventuali modifiche relative alla validità residua richiesta del passaporto si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presente in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Visto d’ingresso: necessario, da richiedere all'Ambasciata di Mauritania a Roma. Solo in casi eccezionali si può avere il visto direttamente all’arrivo, grazie alla richiesta da parte di un residente mauritano di un'autorizzazione d'ingresso, con costi e procedure variabili. Il visto può durare fino a un anno e può essere rinnovato a Nouakchott presso la Direction Generale de la Surete Nazionale o al Commissariato Centrale.

Patente: Italiana (per 6 mesi).

Assicurazione auto: Rc obbligatoria.

Settimana lavorativa:
ATTIVITÀ COMMERCIALI E INDUSTRIALI: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 15.00.
BANCHE: da lunedì a venerdì dalle 7 alle 12.30.
UFFICI PUBBLICI: dal Sabato al Mercoledì dalle ore 8.00 alle ore 15.00; il Giovedì dalle ore 8.00 alle ore 13.00.

Carte di credito:
I migliori alberghi, ristoranti e negozi accettano le carte di credito più diffuse (Visa, MasterCard, American Express) e i Traveller’s Chèque.

Principali festività:
1° gennaio, Capodanno;
1° maggio, Festa dei Lavoratori;
25 maggio, Anniversario della Liberazione Africana;
28 novembre, Festa dell`Indipendenza.
Altre festività musulamane con cadenza variabile: Tabaski, Aid el-Kebir; Aid el-Fitr, fine del Ramadam; Aid- el-Mouilid, nascita di Maometto (si festeggia tre mesi dopo la Festa di Tabaski).

Mauritania - indirizzi utili

 

 

Ambasciata d’Italia competente: http://www.ambrabat.esteri.it/ambasciata_rabat 
Consolato Italiano a Nouakchott: a.baba@groupeazizi.com
Ambasciata della Mauritania a Roma: mauritania.roma@yahoo.it
Zone franche: www.ndbfreezone.mr/
Investire in Mauritania: www.investinmauritania.gov.mr