Stampa

SLOVACCHIA

Slovacchia - Informazioni Generali

 

Superficie: 49.037 Km2 (di cui il 39% dedicato ad agricoltura ed il 41% a foreste)
Popolazione: 5.428.704 milioni di abitanti (2015 – Banca Mondiale)
Capitale: Bratislava
Altre città principali: Kosice; Presov; Nitra; Zilina; Banskà Bystrica; Trnava; Trencin
Composizione etnica: Slovacchi 85,8%; Ungheresi 9,7%; Rom 1,7%; Cechi 0,8%; Ruteni 0,3%; Ucraini 0,3%; Tedeschi 0,1%; Polacchi 0,1%; altro 0,3%
Religioni: Cattolici romani 68,9%; Protestanti 6,9%; Greco-cattolici 4,1%
Lingua: la lingua ufficiale del Paese è la Slovacco, ma è diffuso anche l’ungherese. Per le attività economico-commerciali viene comunemente utilizzato l’inglese.
Moneta: Euro dal 1° gennaio 2009

Slovacchia - Principali Indicatori Economici

 

 

2013
2014
2015
RNL, metodo Atlas (milioni US $)
98.218
98.154
95.305
RNL pro capite, metodo Atlas (US $)
18.140
18.110
17.570
RNL, a parità di potere di acquisto (milioni $)
149.745
154.615
159.696
RNL pro capite, a parità di potere di acquisto ($)
27.660
28.530
29.440
Quota del reddito posseduto da più del 20%
..
..
..
PIL (milioni US $)
98.478
100.761
87.264
Crescita del PIL (% annua)
1,5
2,6
3,8
Inflazione, deflatore del PIL (% annuo)
0,5
-0,2
-0,2
Agricoltura, valore aggiunto (% del PIL)
4,0
4,4
3,7
Industria,valore aggiunto (% del PIL)
33,1
34,5
34,8
Servizi, ecc, valore aggiunto (% del PIL)
63,0
61,1
61,5
Esportazioni di beni e servizi (% del PIL)
93,8
91,8
93,5
Importazioni di beni e servizi (% del PIL)
89,6
88,2
91,1
Investimenti lordi (% del PIL)
21,0
21,7
23,2
Entrate, escluse le sovvenzioni (% del PIL)
15,3
18,2
..
Tempo necessario per avviare un business (giorni)
18,5
11,5
11,5
Credito interno fornito dal settore finanziario (% del PIL)
62,0
65,3
73,8
Gettito fiscale (% del PIL)
13,1
15,9
..
Scambi di merci (% del PIL)
170,1
167,1
170,9
Investimenti diretti esteri, raccolta netta (BdP, milioni US $)
1.004
-362
1.151
Assistenza allo sviluppo e aiuti pubblici ricevuti al netto (milioni US $)
..
..
..
Fonte: World Bank - Aggiornamento 1/02/2017 
RNL (Reddito Nazionale Lordo) = GNI (Gross National Income)
PIL (Prodotto Interno Lordo) = GDP (Gross Domestic Product)
Metodo Atlas: metodo di conversione utilizzato dalla Banca mondiale per perequare le fluttuazioni dei prezzi e dei tassi di cambio
BdP (Bilancia dei pagamenti) = BoP (Balance of Payments)

(*) Previsioni

Crescita annuale del PIL (%)
2005 6,4
2010 5
2015 3,8
2016* 3,1
2017* 3
2018* 3,3
2019* 3,4

Slovacchia - Prospettive future

 

Le ultime previsioni della Banca Centrale della Slovacchia (NBS), confermate dal Ministero delle Finanze, prevedono un tasso di crescita del PIL 3,3% per il 2017 e del 4,0% nel 2018, sempre grazie alle buone performance delle esportazioni ma soprattutto a un incremento dei consumi delle famiglie, favoriti da una maggiore occupazione.
 
Entro il 2017 il governo prevede di ridurre il deficit all’1,5%: la riduzione dell’imposta sul reddito al 21% e un aumento delle deduzioni per i lavoratori autonomi sarà compensato da altre misure fiscali, tra cui l’introduzione di una tassa del 7% sui dividendi, le accise sul tabacco, nuove tasse per le imprese dei settori assicurativo e bancario.
 
Le condizioni del mercato del lavoro sono considerate essere notevolmente migliorate con la creazione di nuovi posti di lavoro e il costante aumento dei salari nominali, del 2,3% nel 2016 e del 4,8% previsto nel 2018. Il tasso di disoccupazione dovrebbe scendere dall’attuale 9,7% a meno dell’8% nel 2018.
 
I prezzi al consumo, che sono diminuiti dello 0,3% e dello 0,5% negli ultimi due anni, in particolare nel settore alimentare ed energetico, dovrebbero aumentare per il biennio 2017-2018 con un tasso di inflazione stimato dell’1,8%.
Il 2017 sembrerebbe destinato a cambiare il ruolo degli investimenti, con un calo dei finanziamenti pubblici da parte dell’UE e maggiori investimenti privati, in particolare nel settore automobilistico. Gli investimenti si concentreranno in particolare nell’area di Nitra, con la costruzione di nuovi impianti e l’espansione delle imprese esistenti.
 
La mancanza di lavoratori qualificati resta comunque uno dei problemi maggiori per gli imprenditori che hanno trasferito la produzione nelle zone più remote della Slovacchia, caratterizzate da alti tassi di disoccupazione e manodopera a basso costo. Un miglioramento dell’istruzione e della formazione professionale e una maggiore attenzione al lavoro delle donne sono alcune delle raccomandazioni della Commissione europea in questo settore.
Il governo slovacco, dal canto suo, intende investire nella costruzione di grandi progetti infrastrutturali, come la tangenziale di Bratislava.

Slovacchia - Settori produttivi

 

Il settore agricolo non è mai stato molto sviluppato in Slovacchia, e nel 2016 ha rappresentato solo il 3,6% del PIL ed il 4,2% dell'occupazione. I principali prodotti agricoli del paese sono i cereali, le patate, le barbabietole da zucchero e l'uva. Nella regioni di montagna della Slovacchia vi sono vaste foreste e pascoli, utilizzati per l'allevamento intensivo delle pecore. Il paese è ricco di risorse minerali, in particolare di ferro, rame, piombo e zinco.
Il settore secondario ha rappresentato circa un terzo del PIL nel 2016. Il settore dell'industria pesante, come quella del metallo e dell'acciaio, è ancora in fase di ristrutturazione. Le industrie ad alto valore aggiunto, come l'elettronica, l'ingegneria e il petrolchimico si sono insediate nella regione occidentale del paese. Settori come quello automobilistico e dei beni di consumo rappresentano delle opportunità d'investimento interessanti per gli investitori stranieri.
Nel 2016 il settore dei servizi, dominato dal commercio e dall'immobiliare, ha rappresentato il 64,8% del PIL ed  impiegato il 73,2% della forza lavoro. Lo sviluppo del turismo lascia inoltre presagire che questo diventerà uno dei settori più importanti dell'economia slovacca negli anni a venire. Attualmente si tratta del settore più dinamico dell'economia del paese.

Slovacchia - Interscambio con l'Italia

 

Le esportazioni italiane in Slovacchia nel 2016 sono state pari a € 2,7 miliardi, in aumento rispetto al 2015 dell’8%, mentre le importazioni sono ammontate a € 3,3 miliardi , anch’esse in crescita sul 2015 del 10%.
Il saldo della bilancia commerciale è negativo per € 600 milioni.
 
Le principali voci merceologiche del nostro export nel 2016 sono “Altre parti e accessori per autoveicoli” per 153,4 milioni, in lieve calo su valore del 2015 (-1,2%), “Autoveicoli” per € 90,6 milioni (+18,4%) e “Ferro, ghisa, acciaio e ferroleghe” per € 85,9 milioni (+6,9%).
 
I principali settori del nostro import del 2016 sono “Autoveicoli” per un valore pari a € 892 milioni (+ 12%), “Apparecchi per la riproduzione e la registrazione del suono e delle immagini” per € 395,1 milioni (+26%) e “Ferro, ghisa, acciaio e ferroleghe” per € 160,1 milioni (+14,7%). 

 
NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV (Principali prodotti esportati dall'Italia) Tabella sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.

Mercati a Confronto

Interscambio Italia - Slovacchia 2013
Gen - Dic
2012
Gen - Dic
2011
Gen - Dic
Esportazioni € 1.510.773.024,00 € 1.797.887.388,00 € 2.558.937.211,00
Importazioni € 2.193.696.421,00 € 2.128.464.498,00 € 3.158.167.898,00

Slovacchia - Informazioni di viaggio



Prefissi internazionali:
00421 per il Paese;
7 Bratislava;
95 Kosice;
825 Puchov;
831 Trencin;
89 Zilina.

Fuso orario:
1 ora avanti rispetto all’orario del Meridiano di Greenwich; stesso orario del Meridiano rispetto all’Italia.


Clima: continentale con inverni freddi ed estati calde

Documenti: per l’ingresso nel Paese da parte di cittadini italiani è necessario il passaporto oppure la carta di identità in corso di validità. Con l’entrata del  Paese nell’area Schengen sono stati eliminati i controlli alle frontiere terrestri, marittime e aeroportuali.

Visto d’ingresso: non necessario. Qualora si desideri soggiornare in Slovacchia per più di 90 giorni e’ necessario registrarsi presso la Polizia per Stranieri (Policia pre Cudzincov) entro tre giorni dal proprio arrivo, verificando che i documenti (passaporto o carta d’identità) siano validi per l’intero periodo del soggiorno. La Polizia per Stranieri dispone sul territorio di vari uffici.

Settimana lavorativa:
Uffici: lun-ven 09.00-17.00
Negozi: lun-ven 10.00-18.00
Banche: lun-ven 09.00-17.00 (in centri commerciali fino alle 21.00)
 
Carte di credito: l’uso delle carte di credito come mezzo di pagamento nonostante non sia ancora molto diffuso, viene accettate nelle maggiori banche, hotels, noleggi automobili, nonché in negozi e ristoranti selezionati. Diffuso è il Bancomat sulla rete della General Credit Bank, compatibile con il sistema Mastercard/Eurocard/Cirrus/Maestro.

Principali festività:
1° gennaio (Capodanno);
6 gennaio (Epifania);
Pasqua;
1° maggio (Festa del lavoro);
8 maggio (Liberazione della Repubblica);
5 luglio (SS. Cirillo e Metodio);
29 agosto (Insurrezione Nazionale Slovacca);
1° settembre (Festa della Costituzione Slovacca);
15 settembre (S.Maria dei sette dolori)
1° novembre (Ognissanti);
25-26 dicembre (Feste Natalizie).

Slovacchia - Principali indirizzi utili



Ambasciata d’Italia
 
Camera di commercio Italo Slovacca
Istituto Italiano di Cultura
 
Invest in Slovakia
 
Ministero dell’Economia e degli Investimenti
 
Slovak Business Agency
 
UniCredit Bank Slovakia
 
Ambasciata della Slovacchia in Italia