Stampa

TANZANIA


 

Immagine correlata

 

 


Tanzania - Informazioni Generali

 

Superficie: 945.087 Km² (61.000 km² di acque interne, 2.654 km² Zanzibar).
Popolazione: 49,25 milioni abitanti (2013 – Banca Mondiale)
Città principali:
Dodoma – capitale politica (410,956 abitanti);
Dar es Salaam - capitale commerciale (4,364,541 abitanti).

Altre città: (censimento 2013)
Mwanza (706,453 abitanti);
Tanga (221,127 abitanti);
Zanzibar Town (501,459 abitanti);
Mbeya (385,279 abitanti);
Arusha (416,442 abitanti).

Clima: tropicale sulla costa, semi-temperato all’interno.

Lingua: kiSwahili, Inglese.

Moneta: l’unità monetaria della Tanzania è lo Scellino Tanzaniano (TZS).

Tanzania - Principali Indicatori Economici

 

 

2013
2014
2015
RNL, metodo Atlas (milioni US $)
41.404
46.404
47.676
RNL pro capite, metodo Atlas (US $)
850
920
920
RNL, a parità di potere di acquisto (milioni $)
116.766
126.944
136.418
RNL pro capite, a parità di potere di acquisto ($)
2.400
2.520
2.630
Quota del reddito posseduto da più del 20%
..
..
..
PIL (milioni US $)
44.333
48.197
45.628
Crescita del PIL (% annua)
7,3
7,0
7,0
Inflazione, deflatore del PIL (% annuo)
7,7
5,0
6,6
Agricoltura, valore aggiunto (% del PIL)
33,3
31,0
31,1
Industria, valore aggiunto (% del PIL)
24,2
25,0
26,1
Servizi, ecc., valore aggiunto (% del PIL)
42,5
44,0
42,9
Esportazioni di beni e servizi (% del PIL)
17,7
19,4
21,6
Importazioni di beni e servizi (% del PIL)
31,1
29,8
26,3
Investimenti lordi (% del PIL)
30,3
30,1
27,9
Entrate, escluse le sovvenzioni (% del PIL)
14,2
13,5
..
Tempo necessario per avviare un business (giorni)
26
26
26
Credito interno fornito dal settore finanziario (% del PIL)
18,2
20,2
22,4
Gettito fiscale (% del PIL)
13,2
12,4
..
Scambi di merci (% del PIL)
38,5
35,4
33,3
Investimenti diretti esteri, raccolta netta (BdP, milioni US $)
2.087
2.045
1.961
Assistenza allo sviluppo e aiuti pubblici ricevuti al netto (milioni US $)
3431
2647,98
..
Fonte: World Bank - Aggiornamento 1/02/2017
RNL (Reddito Nazionale Lordo) = GNI (Gross National Income)
PIL (Prodotto Interno Lordo) = GDP (Gross Domestic Product)
Metodo Atlas: metodo di conversione utilizzato dalla Banca mondiale per perequare le fluttuazioni dei prezzi e dei tassi di cambio
BdP (Bilancia dei pagamenti) = BoP (Balance of Payments)

Crescita annuale del PIL (%) (blu) 
2005 8,2
2010 6,4
2015 7
2016* 6,9
2017* 7,1
2018* 7,1
2019* 7,1

(*) Previsioni

A basso reddito (rosso) 
2005 6,6
2010 6,9
2015 4,8
2016* 4,7
2017* 5,6
2018* 6
2019* 6,1

Tanzania - Prospettive future

 

Il governo della Tanzania ha fissato un obiettivo di crescita economica del proprio Prodotto Interno Lordo (PIL) del 7,5 per cento nel 2017, rispetto ad una stima del 7,2% che farà registrare al termine del 2016, , seguita da 7,9 per cento nel 2018. Il governo si è posto come obiettivo un deficit fiscale non superiore al 4,5% del PIL nel medio termine.
 
Il governo prevede di aumentare la spesa pubblica nel corso dell’anno fiscale 2017/18 del 11,5% per arrivare a 32,9 miliardi di scellini, ovvero 15.1 miliardi di dollari.
Le entrate fiscali nel 2017/2018 saliranno a 32.9 miliardi di scellini, contro i 29,54 miliardi di scellini del 2016/17.
 
La spesa pubblica si concentrerà su progetti di infrastrutture, istruzione, progetti sanitari e di acqua. Il governo si aspetta di prendere in prestito 900 milioni di dollari da fonti commerciali esterne e 4.434 miliardi di scellini da fonti interne.

Tanzania - Interscambio con l'Italia

 

L’interscambio commerciale tra i due Paesi si concentra storicamente sulle esportazioni di macchinari, motori e prodotti in metallo dall’Italia e sull’importazione di materie prime, prodotti ittici e agricoli dalla Tanzania. I dati del 2015 indicano una netta ripresa dell’interscambio tra i due paesi: le esportazioni italiane sono ammontate a 91,4 milioni di Euro, le importazioni a 39,2 milioni. Rispetto ai dati relativi all’anno precedente si registra un incremento dell’interscambio pari al 35%. (Fonte Info Mercati Esteri)


NB:
I dati della I e II Tabella (Interscambio Italia/Paese) sono aggiornati trimestralmente in concomitanza con le pubblicazioni trimestrali dell'ISTAT.
I dati della III (Principali prodotti importati in Italia) e IV (Principali prodotti esportati dall'Italia) Tabella sono aggiornati annualmente in concomitanza con le pubblicazioni dell'ISTAT.

Tanzania - Informazioni di viaggio

 

Prefissi internazionali: 00 255 prefisso per il Paese
Fuso orario: 3 ore avanti rispetto all’orario del Meridiano di Greenwich; 2 ore avanti rispetto all’Italia (1 ora avanti con l’orario legale)
Passaporto: necessario, con validità residua di 6 mesi al momento dell’ingresso nel Paese.
Visto d'ingresso necessario, da richiedere prima della partenza presso l’Ambasciata di Tanzania a Roma o presso il Consolato di Tanzania a Milano. Il modulo di richiesta può essere scaricato dal sito web www.tanzania-gov.it. Coloro che, per un qualsiasi motivo non potessero richiedere il visto in Italia, possono ottenerlo anche all’arrivo nel Paese presso i tre aeroporti internazionali tanzani (Dar es Salaam, Kilimanjaro e Zanzibar).

Formalità valutarie: nessuna. L’Euro e i Dollari sono ugualmente accettati e convertibili in valuta locale presso i numerosi Uffici di cambio. Le principali banche che offrono con servizio Bancomat sono: Barclays, NBC, Standard Chartered Bank.
Non esistono particolari restrizioni per l’importazione di valuta. I traveller cheques sono accettati nei principali Hotel di Dar es Salaam, nelle banche ed in alcune agenzie di viaggio della capitale. Le carte di credito non sono molto diffuse e generalmente sono accettate solo nei principali alberghi delle maggiori città. Le più comuni sono Visa, Master Card e Diners Club; spesso viene applicata una commissione su ogni acquisto del 5-10%.

Settimana lavorativa:
UFFICI PUBBLICI: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.30
BANCHE: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30, il sabato dalle ore 8.30 alle ore 11.30.
UFFICI POSTALI: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 17.00.
ATTIVITÀ COMMERCIALI: dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.30; il Sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.30.

Carte di credito: Tutte le principali.

Principali festività:
12 gennaio (Festa della Rivoluzione di Zanzibar);
5 marzo (Festa dell’Unione);
1° maggio (Festa del Lavoro);
7 luglio (Sabasaba);
8 agosto (Festa dell’Agricoltura);
9 dicembre (Festa dell’Indipendenza);
25-26-27 dicembre.
In Tanzania si osserva il mese islamico del Ramadan, i musulmani praticanti osservano il digiuno dall’alba al tramonto, ogni tipo di attività è rallentata e molti uffici chiudono a metà giornata.
Si osservano inoltre Id al-Haj, Maulid e Id al-Fitr che variano secondo il calendario lunare islamico.

Mercati a Confronto

Interscambio Italia - Tanzania 2013
Gen - Dic
2012
Gen - Dic
2011
Gen - Dic
Esportazioni € 56.105.305,00 € 22,00 € 98.497.552,00
Importazioni € 39.505.015,00 € 0,00 € 81.357.006,00

Tanzania - indirizzi utili


Ambasciata della Repubblica Unita di Tanzania: www.embassyoftanzaniarome.info/it/ambasciata
Ambasciata d'Italia DAR-ES-SALAAM: www.ambdaressalaam.esteri.it/
Tanzania Government Portal: www.tanzania.gov.tz
Ministry of Foreign Affairs and International Co-operation: www.foreign.gov.tz
Ministry of Natural Resources and Tourism: www.mnrt.gov.tz
Ministry of Industry and Trade: www.mit.gov.tz
Tanzania Investment Centre: www.tic.co.tz
Zanzibar Investment Centre: www.zanzibarinvest.org